Articoli

Anteprima del Vino Nobile 2016

Anteprima del Vino Nobile 2016
Febbraio Duemiltredici
La degustazione dell’annata mi portó a conoscere ogni singolo produttore.
Ho deciso di raccontare questa nuova avventura a modo mio, come ho sempre fatto ogni volta che ho iniziato un nuovo viaggio.
Lo faró partendo da “dietro le quinte” dando priorità a coloro che, giorno dopo giorno, dedicano il loro tempo a far nascere un prodotto che sia degno del nome che porta.
Provo affetto e amore per tutti quelli che amano il proprio lavoro, forse è proprio per questo che in questi giorni mi hanno accolto come fossi un loro amico.
Emozione, questo ho provato entrando dalla porta centrale della Fortezza di Montepulciano. Le gambe mi tremavano e la mente ritornava a quei giorni tra i banchi di assaggio.
La prima mezz’ora è stata veramente difficile; poi il passato è diventato presente e la degustazione dei vini è stata veramente interessante.
Mi preme innanzitutto dare alcuni accenni sull’annata 2013, prima di passare al parere mio personale.
L’inverno del 2013 fu caratterizzato da temperature abbastanza rigide, accompagnate da piogge costanti e abbondanti.
La primavera è  stata molto bizzarra, con piogge forti ma distanziate tra loro con temperature nella norma, tale da consentire un’ adeguata gestione dei vigneti.
Il mese di Marzo ha fatto registrare temperature nella norma permettendo al Sangiovese il germogliamento attorno alla prima/seconda decade di aprile.
A Maggio le piogge e le temperature sono state al di sotto della media e hanno portato un rallentamento di tutte le fasi di sviluppo delle piante.
A giugno la fioritura e invaiatura in Agosto.
A settembre le temperature diurne sfiorarono i 28-30 gradi e le marcate escursioni termiche hanno consentito alle uve un’accelerazione nella maturazione.
Quindi le uve si presentarono con una discreta concentrazione zuccherina, buona acidità e dotazione di polifenoli.
La vendemmia inizió verso il 20 di Settembre fino alla prima settimana di Ottobre.
In conclusione l’annata 2013 è interessante, con un grado alcolico nella media, buone acidità e con dei pH leggermente elevati, ottimi i colori, buoni i profumi e discretamente strutturati, con tannini abbastanza morbidi, i vini dovrebbero risultare eleganti e profumati con buone acidità tipici del vitigno….
Sarà veramente così?
I miei banchi di Assaggio…
AVIGNONESI
Settore Est
I miei primi approcci storici con il Nobile in passato furono con le Grandi Annate di AVIGNONESI.
Ricordo, come se fosse oggi, le prime grandi degustazioni di questo splendido vino a cui devo l’amore che provo per questo vitigno.
Ma veniamo all’annata 2013…
Sangiovese in purezza.
Il colore è splendido, al naso i sentori tipici di frutta a bacca rossa e sottobosco, al palato risulta elegante e strutturato e anche piacevolmente persistente. Veramente un vino ben fatto e capace in futuro di dare il meglio di se stesso grazie ai suoi tannini vellutati e rotondi…. #vinoottimo
Da applausi la degustazione Grandi Annate 2012. Il colore è rosso rubino, al naso si sente distinto il profumo di frutti a bacca rossa e prugne, con un finale di rosa selvatica. Le barriques non sono invadenti e rendono questo splendido prodotto piacevole in bocca con una notevole persistenza… #vinosplendido
In questi ultimi tre anni l’Azienda è tornata nell’olimpo del Nobile…
In una sola parola: BRAVI!
BINDELLA
Settore Sud
C’e  stato sempre un grande amore tra Me e i vini di Bindella e tutto nasce proprio durante quell’Anteprima del 2013. Non facevo altro che andare da Francesca e Giovanni a prendere bicchieri su bicchieri di Sauvignon Blanc.
Proprio così!
Mentre tutti degustavano il nobile, io ero incentrato sul loro bianco…
In tutte questi anni ho sempre seguito il loro cammino enologico e devo confermare la mia vecchia intuizione che questa Azienda avrebbe raggiunto altissimi standard qualitativi.
Ho degustato il Sauvignon Blanc  annata 2015, un vino eccezionale, con un colore splendido e un naso con sentore di frutta della passione e ginepro che rispecchiano questo vino da sempre. In bocca, pur essendo appena imbottigliato, risulta rotondo e persistente con una nota minerale ben marcata…#vinoottimo.
La sera stessa, al ristorante Il Borgo, ho degustato anche l’annata 2014 #vinosplendido, non posso proprio farne a meno!
Del Nobile ho assaggiato Bindella 2012 e I Quadri 2013.
Del primo apprezzo sempre lo straordinario equilibrio tra i vitigni tipici del territorio. Un nobile con caratteristiche olfattive ben precise sia al naso che in bocca. La frutta a bacca rossa si sprigiona in bocca con tutti i loro profumi e gusti. Nel finale si sentono note balsamiche e un ottimo equilibrio del tannino. Un vino piacevole e un’ ottima annata.
#vinoottimo
Cosa dire del 2013 I Quadri; tra tutte le nuove annate degustate, questa mi è sembrata la più equilibrata. Sangiovese in purezza, il colore è  splendido e come dice sempre Giovanni è così come deve essere al naso, il tipico sentore di frutta a bacca rossa con note balsamiche e piccanti. Un vino corposo, un esplosione tipica del territorio; qui il Prugnolo Gentile raggiunge i suoi massimi livelli… #vinosplendido
Nel finale abbiamo degustato il Vallocaia dalla bottiglia di 1,5L  annata 2010. Mi sono perso nel bicchiere, chiudevo gli occhi e vedevo ben nitido nella mia mente i filari di sangiovese e colorino nella zona di Argiano e tutto il loro processo in cantina. Un vino che sprigiona emozioni!  Elegante, con note di frutta a bacca scura con un tannino fine e elegante…
#vinoemozionante
Se percaso siete in quelle zone non potete non fare un salto in cantina!
BOSCARELLI
Settore  Sud
D’obbligo è la degustazione del Boscarelli.
Fin dai miei primi passi come Direttore Commerciale per Corte alla Flora, l’azienda Boscarelli nella mia mente era un punto di riferimento per lo splendido lavoro che compiono in Italia ed in Europa.
Durante le varie manifestazioni ed i miei innumerevoli  viaggi in lungo e in largo nel nostro bel paese, ogni qualvolta che ho avuto la possibilità di parlare con Luca e Nicolò, la mia stima si è sempre rinnovata.
Per la loro pacatezza, eleganza e professionalità.
Caratteristiche che si riflettono nel loro Nobile.
Ho degustato il Nobile 2013 e la Riserva. Due ottimi vini, equilibrati sia al naso che in bocca. Tipici i sentori del sangiovese che cresce tra i filari di Cervognano sentore di bacca rossa ben nitida, in degustazione il colore è splendido e in bocca è rotondo e persistente…
#vinoottimo
La riserva in bocca ha un tannino persistente e vellutato dove tutti i sentori sembrano prevalere in maniera del tutto equilibrata e ben precisa… #vinosplendido
Boscarelli una garanzia, sempre.
CONTUCCI
Settore Nord
Andrea e Ginevra sono due persone splendide, con un sorriso sempre ben stampato sul viso, una forza di volontà unica ed una grandissima professionalità.
Loro hanno reso possibile che in questa Azienda, si percepisca un presente fatto di passato e futuro.
Un vino tradizionale di una famiglia storica che ha reso il Vino di Montepulciano famoso in tutto il mondo.
Grazie di esistere.
Grazie per avermi sempre sostenuto nel mio percorso con Corte alla Flora… ma questa è un’altra storia.
Andrea mi ha fatto iniziare la degustazione con il Nobile 2013 preso dalla botte e imbottigliato per l’Anteprima, io apprezzo tantissimo il fatto che il proprietario di un’Azienda storica possa far comprendere al cliente, al giornalista o all’appassianato, quanto sia complesso presentare un vino come il loro, in una manifestazione così importante.
È sempre ben marcato il loro Nobile, al naso come in bocca è inconfondibile. Anche la tradizione e l’innovazione vanno sempre a braccetto con i vini del Contucci (come mi piace dire sempre a me del Contucci…), le botti di rovere esaltano i profumi delicati degli uvaggi tipici del territorio; dal cannaiolo al mammolo al colorino ed  i sentori di bacca rossa tipici del sangiovese, un vino da invecchiamento… #vinoottimo
Quando ho portato al naso l’annata 2011 Pietra Rossa mi sono tornate in mente le annate vecchie di questo splendido Nobile. Asso nella manica di questa Azienda: la riconoscibilità nel tempo, la pulizia in bocca e i sentori marcati degli uvaggi.
Semplicemente entusiasmante… #vinosplendido
Così come il Mulinovecchio annata 2011, cosa altro posso aggiungere se non ringraziare questa Famiglia che da sempre racconta la sua storia nel bicchiere…
#vinosplendido
Grazie.
CROCE di FEBO
Settore Sud
AZIENDA BIOLOGICA
Chi conosce Silvia e Maurizio come me, non può non essere felice ed affascinato dal lavoro che questa famiglia sta portando avanti nel tempo a Montepulciano.
La loro dedizione al territorio e la tenacia nel portare avanti un progetto Biologico è veramente lodevole e di frutti del loro lavoro e della loro passione sono racchiusi nella bottiglia e lo si vede nei loro sguardi e sorrisi.
Maurizio mi ha fatto degustare il Nobile 2013 ed io ho subito notato un’ eleganza olfattiva veramente interessante.
Le uve di Prugnolo Gentile, Shiraz, Ciliegiolo, Colorino e Mammolo rendono questo vino di un rosso rubino, splendido al naso, dove la mora e la ciliegia la fanno da padrona con una nota di pepe nero.
Il vino è persistente con dei tannini morbidi e con un finale balsamico… #vinosplendido
La sinergia tra l’uomo e la natura. Questo è il Vino Nobile di Croce di Febo.

DEI
Settore Sud
Conoscere Caterina Dei è come conoscere un pezzo di storia moderna del Nobile di Montepulciano.
La loro storia inizia con l’annata 1985 fino ad arrivare ai giorni nostri.
Senza trascurare mai l’amore per la terra e avendo sempre un occhio di riguardo al futuro…
Non me ne voglia nessuno, io sono fatto così, mi piace sempre dire a tutti che “I’m different” e allora inizio dicendovi che il Nobile 2013 di Caterina è stato quello che mi ha entusiasmato di più.
Sangiovese e Canaiolo Nero al bicchiere il colore è brillante, appena portato al naso ha sprigionato sentori di ciliegia matura e prugna in bocca. Vino lineare, equilibrato, asciutto e persistente. Il tannino rotondo e vellutato mi ha veramente colpito, era quello che stavo cercando dell’annata e che non avevo ancora trovato: l’equilibrio tra i sensi…
#vinoemozionante
Dopo qualche minuto ho degustato il Bossona Riserva 2011 sangiovese in purezza. Il colore è splendido e rispecchia il territorio dove viene concepito; lo si intuisce da subito che è un vino complesso e strutturato con un eleganza ed un equilibrio direi disarmante, che io identifico nella bellezza femminile. Al naso si sentono i profumi tipici del sottobosco e della viola, anche qui il tannino è rotondo e vellutato, ma… profondo. Un vino che ha carattere e che rispecchia tutta la forza e l’eleganza della famiglia Dei… #vinoemozionante
Grazie Caterina per le belle parole che ci siamo detti e come promesso ti verrò a trovare presto!

IL MACCHIONE
Settore Nord
Ho conosciuto Simone e Leonardo nel 2013 durante l’Anteprima, mi ricordo di aver passato una piacevole fine serata davanti ad un boccale di birra dopo una giornata devastante.
Con Simone abbiamo parlato di Nobile e di grandi vini toscani fino a notte fonda, ma questa è un’altra storia…
La storia di oggi si può esprimere in un solo concetto:
“Tutto il Tempo che Serve”, è proprio così, questa Azienda è un fiore all’occhiello per Montepulciano e per il vino Nobile. Ha la capacità di saper attendere il momento giusto. È la politica del “buono così, come la terra ci concede”. Il non voler anticipare mai niente e nessuno hanno donato a questo vino un’ emozione che non ho trovato in nessun altro banco di assaggio…
Leonardo mi ha fatto degustare il nobile 2011 il 2012 e la Riserva 2009. Prima di andare via peró, mi ha fatto degustare un 60 mesi.
A quel punto raggiunsi il mio Nirvana…
La produzione è tutta dedicata al sangiovese. Senza diserbanti. Gli unici trattamenti eseguiti sul vigneto sono a base di zolfo e rame…
Quando si degustato questi vini si capisce subito alla vista e al naso che sono vini equilibrati e fatti con passione e dedizione.
L’annata 2011 ha un colore rosso rubino con profumi eleganti, nel finale una nota lieve di tabacco e cioccolato fondente in bocca le note tipiche di questo vitigno con sentori a bacca rossa e sottobosco…
#vinosplendido
Il 2012 una sorpresa. La natura gli aveva dato una marcia in più rispetto al fratello maggiore del 2011. Più pronto, più marcato sia al naso che in bocca. Con una complessità ben marcata ed un finale vellutato eccezionale!
A volte la natura è strana… #vinosplendido
La Riserva 2009 da applausi. Un colore scuro ma gradevole alla vista con delle note balsamiche e sentori terrosi al palato; sicuro, preciso e forte. Ottimo direi. Con una profondità e un tannino molto equilibrato…
#vinoemozionante
Continuate così!
IL MOLINACCIO
Settore Sud
Non conoscevo questa realtà è devo dire che la dedizione di Alessandro e Marco la si può notare sia sulle bottiglie che sul vino stesso…
Abbiamo degustato il Nobile 2013 sangiovese e merlot un prodotto ben fatto e sopratutto con un’ottima pulizia in bocca. Al naso tipici i sentori a bacca rossa e sottobosco. Le botti artigianali di rovere francese Allier rendono questo Nobile elegante e molto vellutato in bocca…
#vinoottimo
Sentiremo parlare di questa azienda in futuro. Ne sono certo…
POLIZIANO
Settore Nord
Per me è un’emozione stringere la mano al Sig. Federico Carletti perché, se il Nobile di Montepulciano è conosciuto in tutto il mondo, è sopratutto merito di questa splendida famiglia, che da decenni dedica la propria vita a Montepulciano ed al suo Nobile.
Non posso dimenticare le lunghe telefonate con Roberto quando mi era stato chiesto di seguire la Direzione Commerciale di Corte alla Flora. Rivederlo domenica per me è stata una grandissima emozione. La stretta di mano, l’abbraccio caloroso, tutte sensazioni che rendono questo lavoro unico nel suo genere.
Fabio, una persona splendida, un professionista.
Il mio amore per Poliziano è nato tanto tempo fa con le prime degustazioni dell’Asinone…
Abbiamo degustato il Nobile 2013 e l’Asinone 2012.
Il primo, al bicchiere, era di colore rosso rubino nitido, al naso integro e ben delineato, in bocca sentori precise di bacca rossa con un tannino molto equilibrato ,un’acidità molto marcata. Nel finale una nota piacevole balsamica…
#vinosplendido
Il secondo una conferma. Al naso i profumi sono marcati e lineari, lo si comprende subito che è un vino in crescita, ma che ha le sue caratteristiche ben precise. Il Sangiovese prende il sopravvento su tutto il resto, i sentori a bacca rossa tipici del territorio. In bocca è raffinato e incisivo con sentori floreali, il tannino è persistente e la frutta è piacevole e gradevole al palato. Un grandissimo vino, in chiusura una stupenda nota sapida…
#vinoemozionante…

SALCHETO

Settore Sud
Un grandissimo progetto, una storia che guarda al passato con un piede nel futuro.
Questo è SALCHETO.
Una Cantina che non dimentica mai propria storia ma che non smette di cercare innovazioni tecnologiche uniche nel suo genere rivolte all’ambiente.
Questa è la missione di Michele Manelli e di tutto il suo staff.
Era il 2011, avevo appena iniziato il mio percorso a Montepulciano.
Ero veramente curioso di visitare la cantina e rimasi veramente colpito dalla voglia di cercare di vivere in tutt’uno con l’ambiente e la natura.
Fu una bellissima giornata e molto interessante dal punto di vista tecnico ed enologico…
Ma veniamo alla degustazione di domenica.
Nobile 2012 e Riserva 2011.
Il primo sangiovese in purezza con un colore rosso rubino molto marcato, in bocca il vino è piacevole e rotondo, con un finale balsamico; il tannino è piacevole e rotondo…
#vinoottimo
La Riserva mi ha colpito per eleganza e sopratutto in degustazione con una linearità e una profondità eccezionale. La frutta a bacca rossa è piacevole e ben strutturata. Nel finale escono fuori sentori floreali e balsamici… #vinosplendido
Vi stimo e continuate il vostro percorso vincente.
Ho degustato altre Aziende ed altri Nobili, ma ho voluto risaltare le mie sensazioni e le mie emozioni più forti.
Concludendo, il Vino Nobile di Montepulciano è uscito dal suo guscio consapevole del proprio territorio e della sua storia longeva..
Dietro ogni vino c’è il lavoro dell’uomo e questo deve essere chiaro per tutti, sopratutto a noi, che abbiamo la fortuna di degustare e di conoscere queste magnifiche persone.
Si dimentica facilmente dei sacrifici che si fanno tutti i giorni per portare sulle tavole degli appassionati questi splendidi capolavori.
Grazie per quello che fate e per quello che ci donate… Per l’amore che ci mettete.
Solo così si possono raggiungere grandi risultati!!!
Vorrei ringraziare tutta la famiglia di Francesco del Ristorante Il Borgo perché ogni volta mi fanno sentire a casa e poi un grazie particolare a Roberta e Nicola e tutti i ragazzi del Consorzio ed a tutti i 44 produttori che hanno reso possibile l’Anteprima del Vino Nobile 2016…

Un grazie speciale a Leonardo Tozzi che mi ha dato la possibilità di scrivere questo mio reportage per Firenze Spettacolo.
Il mio modo personale di giudicare i vini che degusto ogni giorno…
#vinobuono
#vinoottimo
#vinosplendido
#vinoemozionante
Massimo Fabiani
Le foto le ho scattate io…
Mobile 3342074168
Email massimo.bottega47@gmail.com

 

montepulciano2 montepulciano3 montepulciano4 montepulciano5 montepulciano6 montepulciano7

Montemercurio

MONTEMERCURIO
Cantina in Montepulciano
Si dice che anticamente, dove ora domina la fortezza di Montepulciano, si ergesse un tempio di epoca romana dedicata al dio Mercurio; questa storica struttura da al colle l’omonimo nome di MONS MERCURIUS ( II secolo.  A.C.), lo stesso con cui oggi è stata battezzata l’azienda di famiglia di Marco Anselmi.
Infatti il suo marchio si ispira alla mitologia greca – romana e particolare proprio Mercurio, il Dio dai calzari alati che celermente provvedeva a consegnare i messaggi tra gli abitanti dell’Olimpo.
L’Azienda si trova in località “TOTONA”, nome che secondo un noto linguista del luogo poteva derivare dalla antica Dea Latona, madre di Apollo e Diana.
Siamo stati in Azienda in questi primi giorni dell’anno e Marco Anselmi ci ha racconta un po la storia di questa piccola realtà è della storia di suo Nonno.
È nei primi anni ’60 il nonno DAMO piantò il primo tralcio di vite, probabilmente non sapeva che qualche decennio dopo suo nipote avrebbe preso le redini dei vigneti e avrebbe costruito una Cantina e un’Azienda e che poi proprio da il suo nome sarebbe nato un vino unico nel cuore di Montepulciano.
Dopo la morte del Nonno del 2006 la famiglia di Marco si è impegnata affinché quel piccolo vigneto di circa 3 ettari venisse valorizzato per arrivare ai nostri giorni dando alla luce una gamma di prodotti che rispecchiano il lavoro del nonno e della terra di Montepulciano, capace di rispecchiare le virtù di un uomo che fu capace di valorizzare la terra,  cercando di creare un sogno che potesse divenire realtà:
” creare un vino unico che rispecchiasse la storia della propria terra.”
Oggi gli ettari sono diventati 10 e la passione e il lavoro che la famiglia Anselmi dedicano a questo vino sono unici, ogni minimo dettaglio è gestito in maniera maniacale da Marco e dal suo staff, dalla raccolta rigorosamente manuale, alla fase di fermentazione, fino all’affinamento in botti tradizionali toscane, per esaltarne il nettare e per distaccarsi dai parametri standardizzati del mercato nazionale e internazionale.
È questo il progetto che Marco Anselmi ogni giorno porta avanti nel territorio di Montepulciano e nel mondo.
Un richiamo alla tradizione, il rispetto della territorialità e l’unicità di Montepulciano sono questi gli ingredienti semplici che rendono questo vino e questa Azienda unica nel panorama nelle terre poliziane.
UN VINO UNICO UN’AZIENDA UNICA: “Montemercurio nel cuore di Montepulciano!”
Abbiamo assaggiato insieme a Marco Anselmi il DAMO 2007 un vino che nasce dalla passione del nonno che fino al 2006 curò personalmente prima di morire con una passione unica, ancora oggi in azienda lo ricordano tutti dai familiari a tutte le persone che hanno lavorato con Lui.
I vigneti sono ad un altitudine di 450mt s.l.m l; l’esposizione è Sud – Ovest gli uvaggi che compongono questo vino sono 80% Sangiovese, 20% costituito da Barbera, Cannaiolo, Montepulciano e Carmela; la resa ad ettaro 35q.
Appena lo si versa nel bicchiere si notano immediatamente i colori intensi del rubino,  al naso è avvolgente con un eleganza straordinaria, appena lo si porta verso il naso dal bicchiere escono i profumi di frutta matura, lampone per finire con dei sentori marcati di tabacco e cioccolato, in bocca risulta essere un vino di un eleganza disarmante un vino unico nel suo genere…..
È un vino curato nei minimi particolari e mentre lo si degusta lo si percepisce nella sua originalità e nella sua pulizia e eleganza in bocca, si comprende quanto il lavoro maniacale durante la vendemmia e la meticolosa selezione delle uve in cantina rendono questo vino unico nel suo panorama, rimango disarmato nel vedere come questo vino mi abbia ammaliato…..
È un vino estremamente elegante e nello stesso tempo affascinante e deliato in tutti i suoi particolari, mentre lo degustavamo Marco ci ha raccontato quanto sia stato difficile in un settore dove ormai si tende a standardizzate il vino creare un Vino Nobile di Montepulciano così unico, anche nella scelta del tipo di etichetta ( tra le altre cose bellissima ), ‘immagine del nonno nei vigneti è affascinante e nello stesso tempo elegante come il vino, mentre si gira la bottiglia sul tavolo una lamina d’oro percorre il tragitto in verticale della bottiglia, anchw nella vendita delle bottiglie rigorosamente in cassa legno da 6 verticale risulta essere affascinante.
Marco ne produce circa 4000 bottiglie e quando lo ritiene opportuno e forse anche per questo che questo vino è UNICO.
La giornata sta volgendo al termine mi sarebbe piaciuto restare allungo con questo ragazzo di 26 anni che tutti i giorni si reca in azienda come faceva suo nonno e con la stessa passione cerca di portare avanti un progetto ambizioso che oggi a differenza del passato è diventata un azienda che si affaccia in tutto il mondo con le sue 40.000 bottiglie ma questa è un’altra storia…..
In bocca al lupo Marco credo che tuo nonno dall’alto ti stia guardando e sia fiero di Te e del vostro lavoro.
Per andare in Azienda
Az. Agr. MONTEMERCURIO
Via di Totona 25 / A 53045 Montepulciano
Siena
Tel. 0578.716610
Email
vini@montemercurio.com

Montemercurio1 Montemercurio3